Una porta automatica è una macchina

/global/scaled/1000x435x0x118x1000x435/AAES-PRODUCTS_2.1-PRODUCT-IMAGES-IT-Manutenzione-porte-automatiche.jpg

In Italia la manutenzione delle macchine è un obbligo del datore di lavoro

Le porte automatiche conferiscono all’ingresso di un edificio praticità e funzionalità, oltre a un alto valore estetico ma sono delle “macchine” e come tali hanno bisogno di manutenzione.

In Italia la manutenzione delle macchine è un obbligo regolamentato da un’apposita legge, il DLGS 81/2008. Vi sono infatti diversi articoli che richiamano il dovere del datore di lavoro a effettuare una manutenzione regolare per verificare l’efficienza dei dispositivi di sicurezza, la funzionalità e l’adeguamento tecnologico delle macchine.

Ad esempio l’art. 71, comma 4, richiama gli obblighi del datore di lavoro per quanto concerne l’installazione delle macchine e il loro utilizzo in conformità alle istruzioni d’uso, relativamente alla loro manutenzione, riportando non solo la necessità di effettuare interventi manutentivi che possano garantire nel tempo la permanenza dei requisiti di sicurezza, ma anche la necessità che le macchine stesse siano corredate, dove necessario, di specifiche istruzioni per l’uso e libretto di manutenzione; in ultimo, lo stesso comma 4, richiama la necessità di aggiornare i requisiti minimi di sicurezza delle macchine in accordo a quanto indicato in art. 18, comma 1, lettera z).

La sicurezza innanzitutto, ma la manutenzione regolare di una macchina ne garantisce la sua affidabilità proteggendo l’investimento nel tempo e consentendo risparmi grazie alla continuità operativa e alla maggiore efficienza energetica.

I controlli dovrebbero essere fatti in modo regolare, da quando non ne effettui uno?

Contatta i nostri esperti e prendi un appuntamento!

Mail: service.it.entrance@assaabloy.com                     

Tel: 800 60 14 45